Home

Shop

Programma

Partecipanti

Ristoranti

Zero Waste

Accesso

Contatti

EN-IT-FR-NL

 

 

La terza edizione del salone ‘Vini, Birre, Ribelli’ si è svolta dal 26 al 27 novembre 2016. Oltre ad una nuovissima sede, l’edizione sarà all’insegna del tema ‘Rifiuti Zero’.

La nuova sede

Per questa terza edizione del nostro salone, proponiamo ai visitatori un luogo unico a Bruxelles: il prestigioso Garage Citroën Yser.

Per maggiori informazioni su questo luogo unico, consultate la pagina Programma.

Collaborazioni

Per l’edizione 2016 di Vini, Birre, Ribelli’, abbiamo deciso di caratterizzare il salone all’insegna del tema ‘Rifiuti Zero’. A tale scopo, inauguriamo quest’anno la collaborazione con l’associazione Zero Waste Belgium, la quale garantirà che il nostro salone si collochi come modello di gestione ecologica dei rifiuti in Belgio per questo tipo di manifestazioni.

Troverete tutti i dettagli di questa collaborazione sulla pagina Zero Waste del nostro sito web.

Il nostro salone si investe anche fin da quest'anno a profitto dell'infanzia che vive sotto la soglia di povertà in Belgio e ciò collaborando all'operazione Viva for Life. Concretamente, offriremo a Viva for Life un euro per biglietto d'entrata pagante.

Organizzeremo anche, sempre a profitto di Viva for Life, una grande offerta con bottiglie che saremo generosamente offerti dai vignaioli ed i birrai che partecipano al salone.
Quest'offerta sarà animata da Carlo de Pasquale, food cronista alla RTBF e direttore di Mmmmh!.
 

Infine, come per la seconda edizione, continuiamo il partenariato con il Convivium Slow Food Metropolitan Bruxelles. Grazie a questa collaborazione, un Villaggio Slow Food offrirà al pubblico una selezione di specialità alimentari buone, pulite e giuste, il tutto in abbinamento ai vini e alle birre che presenteremo.

Lo spirito del salone

Noi vorremmo che il salone vi offrisse la possibilità di degustare e acquistare i prodotti presentati, ma ancor di più vorremmo che fosse un luogo di incontro, di condivisione e di scoperta tra due mondi amici e interconnessi: quello del vino naturale e quello della birra artigianale, rappresentati principalmente dalla Francia e dall’Italia, Paese quest’ultimo la cui originale partecipazione ha dato il nome alla manifestazione.

Abbiamo fatto questa scelta perché l’elemento che riunisce questi due mondi ribelli attorno alla birra e al vino è la filosofia delle persone che si battono per quell’ideale che sta dietro alle loro bottiglie.

Attraverso gradevoli momenti di degustazione, vorremmo anche sensibilizzare il pubblico alla problematica dell’agricoltura industriale e intensiva.

Infine, vorremmo che questo salone costituisse un momento di convivialità e di celebrazione della Vita.

Il vino e la birra, in quanto portatori di una cultura ancestrale e artigianale, ne sono veramente il simbolo.

Un po’ di storia...

La seconda edizione di ‘Vini, Birre, Ribelli’ si è svolta sabato 28 e domenica 29 novembre 2015 a Bruxelles nella grande Grande Salle d'Accueil presso lo Stadio Roi Baudouin nella zona dell’Heysel.

Il salone ha accolto 125 tra vignaioli, birrai e altri protagonisti del settore.

Per questa seconda edizione, siete stati oltre 2300 a visitare il salone, vale a dire ben 1000 visitatori in più rispetto alla prima edizione (2014) (guarda le immagini del 2015)!

Articoli di stampa :

2016

29/11/16 : La Pinardothèque : link
27/11/16 : 7 Dimanche : link
26/11/16 : La Libre - Quid : link
26/11/16 : Le Soir - Victoire : link
26/11/16 : bx1 (TV) : link
26/11/16 : La Capitale : link
25/11/16 : l'Avenir.net : link
25/11/16 : DH : link
24/11/16 : Tasted for you : link
24/11/16 : Blasting News : link
24/11/16 : Madame, Monsieur : link
23/11/16 : La Cuisine à Quatre Mains : link
23/11/16 : Le Vif : link
23/11/16 : Metro : link
22/11/16 : Le Soir : link
22/11/16 : Divertir! : link
22/11/16 : Hot Cuisine de Pierre : link
21/11/16 : VTM Koken : link
20/11/16 : DH : link
19/11/16 : Le Soir - Loft Kitchen : link
18/11/16 : RTBF Info : link
18/11/16 : Raisin : link
16/11/16 : Moustique (Eric Boschman) : link
16/11/16 : Brusselando  (Radio Alma) : link
14/11/16 : In Vino Veritas : link
13/11/16 : Les 5 du Vin : link
11/11/16 : Revista VenAmérica : link
07/11/16 : Birre Artiginiali Piemonte : link
05/11/16 : Koikonfait : link
03/11/16 : Le Strade della Birra : link
01/03/16 : Le Soir (Les Vins du Soir) : link

2015 

05/12/15 : La Pinardothèque : link
25/11/15 : La Pige : link
23/11/15 : La RVF : link 
23/11/15 : Le blog de Vincent Pousson : link
19/11/15 : Paulin de Saint-Gilles : link
17/11/15 : Le blog de Luc : link
16/11/15 : De Beiaard : link
14/11/15 : La Cuisine à Quatre Mains : link
14/11/15 : La Libre : link
12/11/15 : Vinogusto : link
12/11/15 : Le Soir (Les Vins du Soir) : link
07/11/15 : Le blog de Luc Charlier : link
06/11/15 : Le Strade del Vino : link
02/11/15 : RTBF.be : link
27/10/15 : Tourisme Wallonie-Bruxelles : link
27/10/15 : Nest (Le Vif) : link
20/10/15 : Bruxelles-Tourisme : link
06/10/15 :
Hidden District : lien

 

Chi siamo ? 

Caroline Vermeulen 

Caroline Vermeulen è belga, ha 43 anni e lavora da sempre nel settore culturale.
Si nutre degli incontri che segnano gli universi dell'arte e della danza contemporanea.
Dal 2007, partecipa anche all'avventura dei vini Ormiale in Francia, e in Grecia dal 2015.

Manager della Compagnia di danza ZOO/Thomas Hauert, nel 2014 ha raggiunto l'ONLUS Vini, Birre Ribelli in qualità di amministratrice.

La cultura della vigna e il vino come cultura

 

Enrico D'Ambrogio 

Il suo sogno nel cassetto è aprire un wine-bar nel Giappone, un Paese che ama. Un suo progetto a medio termine è piantare ulivi nella terra che suo padre gli ha lasciato nel Centro Italia. Per il momento, quando il lavoro di policy analyst per un'Istituzione della UE lo lascia libero, si dedica a visitare produttori naturali in Italia, Francia, Germania e Slovenia.

Dal 2009 organizza a Bruxelles una volta al mese i suoi 'Vendredis du vin' con cui ha contribuito a diffondere la cultura del vino di qualità, obbedendo ad una missione di comunicazione che il compianto Dino Marchi affidò a quelli che, come Enrico, hanno ottenuto il Diploma di Sommelier presso l'Associazione Italiana Sommelier.
E per non farsi mancare nulla, Enrico ha anche preso anche il diploma dell'ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino).

.

 
 

Jean Hummler

Originario dell'Alsazia, giovanissimo si trasferisce a Bruxelles, e dopo avere lavorato come dipendente della “Moeder Lambic”, con l'aiuto di due amici riprende l’azienda e impone la sua visione radicale della nozione di birra artigianale.

Ammiratore incondizionato dell'avventura del birrificio Cantillon, la sua amicizia con Jean Van Roy ha gettato le basi della scoperta di un mondo unico che restituisce alla birra gli antichi fasti di nobiltà popolare.
Con l'apertura del suo secondo locale, “Moeder Fontainas” Jean Hummler propone una varietà di birre affascinanti, alla maniera di un grande sommelier.

 

Patrick Böttcher

Di professione farmacista, Patrick Böttcher è da tempo un grande appassionato di vino.
Dal suo desiderio di opporsi ai vini industriali e ai gusti preconfezionati e di mettere alla luce il lavoro dei vignaioli artigiani che producono vini vivi naturali, è nato tre anni fa il suo blog
www.vinslibres.net all'origine di numerose degustazioni.
Patrick è anche administratore di Slow Food Metropolitan Brussels.
Da cinque anni percorre l'Italia del vino naturale, per la quale nutre una profonda passione che investe sia i vini, sia le donne e gli uomini che sono dietro i loro vini.
Questa sua passione ha dato vita al progetto "Vini, Birre Ribelli"
.

 

aaaa